Tags: overclockamdrecensionetestvisheraFX-6350FX-4350

copertina

Di fronte alle nuove soluzione Intel Haswell, come ha intenzione AMD di contrastare il successo di Intel nel settore desktop?  Lo scopriremo analizzando gli ultimi due processori che AMD ha introdotto sul mercato, parliamo del modello esa-core FX-6350 e del modello quad-core FX-4350. L’obiettivo di AMD è proporre CPU a prezzo contenuto, con una feature che piace tanto ai nostri lettori: l’overclock! Sarà sufficiente questa caratteristica a far pendere l’ago della bilancia verso le soluzioni AMD? Lo scopriremo in questo articolo.

Era mercoledì 21 Gennaio quando la nostra redazione ha pubblicato l'articolo ed i test relativi all'AMD FX-8320, dotato di 8 core fisici avente come nome in codice "Vishera".
Dopo quella data l'azienda di Sunnyvale ha introdotto sul mercato altre soluzioni basate sull'architettura Piledriver appartenenti anch'essi alla famiglia "Vishera", ultimi dei quali sono l'AMD FX-6350 e l'FX-4350.

amd-logo

Queste due nuove soluzioni vanno a posizionarsi al di sopra dei già noti AMD FX-6300 e del quad-core AMD FX-4300, dai quali mantengono l'architettura, introducendo aumenti di frequenza in entrambi i casi e un aumento di TDP nel caso della soluzione six-core, ed un aumento di cache di terzo livello nel caso del quad-core.

L'FX-4350, infatti, è dotato di 8 MB di cache di terzo livello, contro i 4 dei modelli precedenti ed è operante ad una frequenza pari a 4,2GHz standard e 4.3Ghz in Turbo Core.

Il fratello maggiore FX-6350, invece, gode di una frequenza inferiore, pari a 3.9GHz standard e 4.2GHz in Turbo Core e porta il proprio TDP massimo da 95 a 125Watt.

L'aspetto interessante di queste due CPU è sicuramente il prezzo che, come vedrete, è piuttosto contenuto.
Andiamo dunque ad analizzare più nel dettaglio le caratteristiche tecniche di queste due soluzioni tramite le classiche schermate tratte da CPU-Z.

AMD FX-6350 Prodotto recensito da Angelo Ciardiello in data . Voto: 4. Prezzo medio in Italia 116€

 


AMD FX-6350

FX6350 front FX6350 back

Ecco nel dettaglio le caratteristiche di questa CPU esa-core prodotta da AMD.

cpuz1

L'AMD FX-6350 è una CPU operante alla frequenza base di 3.9GHz in grado di arrivare a 4.2GHz in modalità Turbo Core.

Costruita con un processo produttivo di 32nm e dotata di un TDP massimo pari a 125 Watt, l'AMD FX-6350 nasce con architettura Piledriver ( consigliamo la lettura di questo articolo  per approfondimenti) ed è dotato di 941 Pin grazie ai quali è installabile nel Socket AM3+.

Come per le altre soluzioni esa-core Vishera anch'esso è dotato di una Cache di primo livello pari a 16KB per ogni core, una Cache L2 di 6MB (2048KB per ogni “modulo”) ed una Cache condivisa L3 pari a 8MByte. Ricordiamo che con l’introduzione dell’architettura Bulldozer, AMD ha cercate di accorpare due core in un singolo modulo, condividendone alcune risorse, quali le unità di fetchin e decoding, le unità FPU ed appunto la cache L2.

cpuz2 cpuz3

Se visualizziamo il quarto tab notiamo le impostazioni della memoria, settata a 1600MHz con latenze pari a 8-8-8-24 per effettuare i test della CPU.

 


AMD FX-4350

FX4350 front FX4350 back

L'FX-4350, invece, è un processore quad-core, operante all'elevata frequenza standard di 4.2GHz ed arriva, in modalità Turbo Core, a 4.3GHz; differenza non marcata che inciderà in maniera non considerevole sulle performance.

cpuz1 cpuz1b

Anche questa CPU è costruita con un processo produttivo pari a 32nm, essendo anch'essa della famiglia Vishera, ed ha un TDP massimo pari a 125W.

cpuz2

La Cache di primo livello è sempre pari a 16KB per ogni core mentre quella di secondo livello è di 4MB (2048x2).

Come riportato in fase introduttiva questa CPU è dotata di ben 8MB di Cache condivisa di terzo livello, esattamente come per le soluzione esa-core.

cpuz3

Anche per quanto riguarda l'FX-4350 i test sono  stati condotti impostando la ram a 1600MHz CL 8-8-8-24.


ASUS CROSSHAIR FORMULA V-Z

 

scatola

I nuovo AMD FX-6350 e AMD FX-4350 sono stati testati con una ASUS Crosshair V Formula-Z, probabilmente il modello top di gamma nel panorama delle schede madri AM3+ di ASUS, e non solo! La Crosshair V Formula-Z è in  grado di supportare tutti i processori che l'azienda di Sunnyvale ha presentato per questo socket.

mobo am3p

La ASUS Crosshair V Formula-Z è una mainboard marchiata ROG, Republic of Gamer e, grazie a questo, gode di feature interessanti che la pongono al di sopra di molte altre schede.

Questa soluzione infatti è pensata soprattutto a quegli utenti che vogliono il massimo dal proprio sistema, e quindi è dotata di caratteristiche particolari per venire in contro anche agli overclockers incalliti.

La Formula-Z, infatti, è dotata di ben 8+2 fasi di alimentazione per la CPU e due per la RAM che garantiscono l'adeguato afflusso di alimentazione alla CPU, garantendo ottime performance in overclock.

fasi

Dotata di 4 slot per la memoria, la ASUS Crosshair V Formula-Z supporta un massimo di 32GB di memoria RAM DDR3 operante alla frequenza massima di 2400MHz, in Overclock.

slot"slot"

La Asus Crosshair V Formula-Z è dotata di ben 3 slot PCI-E 2.0 x16 per schede grafiche (configurabili x16-x16 o x16-x8-x8), 1 slot PCI-E x16 meccanico e x4 elettrico, e due PCI-E x1. La ASUS Crosshair Formula-Z è quindi in grado di supportare un  3-Way SLI o un 3 Way CrossFire-X, oppure un Quad SLI Nvidia tramite schede grafiche dual GPU.

audio sata

Il comparto audio è affidato alla scheda Supreme FX III, dotata di 8 canali ad alta definizione, circuiteria dedicata ed in grado di riprodurre fedelmente audio Dolby DTS ed avente i connettori jack placcati in oro.

Lo storage è assicurato grazie alle 8 porte SATA  6Gb/s ed al pieno supporto RAID 0, 1, 5 e 10. 6 di esse sono gestite dal southbridge SB950 mentre altre due dal controller ASMedia 1061.

ROG back10

Sul retro possiamo trovare:

1 x PS/2 keyboard/mouse combo 2 x eSATA 6Gb/s

1 x Gigabit LAN (RJ45) 4 x USB 3.0

8 x USB 2.0 (una di esse può essere utilizzata per collegare il ROG Connect)

1 x Optical S/PDIF out

6 x Audio jack

1 x Clear CMOS button

1 x ROG Connect On/ Off switch

Non manca ovviamente un completissimo BIOS UEFI ROG con cui gli amanti dell'overclock potranno sbizzarrirsi tra decine di parametri riguardanti frequenze e voltaggi. Come vedremo la Crosshair V Formula-Z ci ha permesso di overclockare con estrema semplicità le due CPU FX oggetto di questa recensione.

La ASUS Crosshair V Formula-Z è acquistabile online a partire da 185€.


Sistema di prova e test

 

La tabella seguente riporta la configurazione hardware con il quale abbiamo testato le due CPU di AMD.

piattaforme"piattaforme"

I test sono stati effettuati impostando la RAM alla frequenza di 1600MHz CL 8-8-8-24 mentre l'alimentatore utilizzato è uno Scythe Chouriki 2 1000W modulare.

Di seguito l'elenco dei test effettuati sulle CPU alle frequenze standard e comparate, clock to clock, a 4GHz.

SINTETICI

3DMark Vantage

MaxxMEM

BasemarkCL

COMPRESSIONE DATI E MULTIMEDIA

7zip

Winrar

Cinebench 11.5 e 10

X264 Benchmark HD

Hand Brake

Fritz Chess

Blender

POV-Ray

Euler 3D

Sisoftware Sandra


3DMARK VANTAGE

 

3dmark default

Andiamo ad analizzare i risultati delle due CPU a frequenza standard; notiamo che la soluzione esa-core FX-6350 si avvicini molto al vecchio Phenom II X6 1100T, superando il 1055T.

La soluzione quad-core FX-4350, invece, si posiziona tra i "vecchi" AMD Pehnom II X4 965BE e 975BE.

3dmark 4ghz

A parità di frequenza le performance vengono confermate posizionando l'FX-6350 appena sopra l’FX-6100 e l'FX-4350 subito sotto il Phenom II X4 975BE.

Le soluzioni Intel risultano decisamente più performanti.


MaxxMEM

 

maxxmem1 default

maxxmem2 default

In questo test, a parità di hardware e memoria, l'AMD FX-4350 ha dimostrato di essere leggermente più veloce del fratello esa-core.

Anche in questo caso le soluzioni Intel si dimostrano inavvicinabili.

maxxmem1 4ghz

maxxmem2 4ghz

Confrontando le due CPU settate a 4GHz, però, notiamo come l'FX-6350 guadagni terreno; i risultati pongono le due CPU sullo stesso livello in questo test. Anche per quanto riguarda il tempo di latenza sulle memorie notiamo la perfetta uguaglianza delle sue soluzioni.


7Zip 9.20

7zip default

7zip 4ghz

Come in 3DMark Vantage, l'FX-6350 si posiziona immediatamente sotto il 1100T mentre l'FX-4350 rimane subito dietro il 465BE.

La tendenza è confermata dal test clock to clock che pone il nuovo esa-core appena sopra la "vecchia" soluzione FX-6100 e conferma l'FX-4350 al di sotto del 975 BE.

 

 


 

WINRAR 4.20

winrar420 default

Ancora una volta l'FX-6350 segue a ruota il Phenom II X6 1100T mentre notiamo che le performance dell'FX-4350 risultano inferiori rispetto a quanto visto in precedenza. Il quad-core, infatti, si posiziona vicino alle APU di AMD aventi anch'esse quad-core e scheda video integrata.

winrar420 4ghz

Settando la frequenza a 4GHz notiamo invece come le prestazioni del quad-core di Sunnyvale risultino essere più elevate rispetto a quanto registrato da precedenti versioni esa-core ed addirittura otta-core.


CINEBENCH 10

 

cine10 default

Notiamo che il risultato complessivo dell'AMD FX-6350 sia leggermente inferiore di quello registrato dall'X6 1100T, che però risulta più lento in sigle-core.

L'FX-4350, invece, continua a confermare la sua posizione a ridosso delle soluzioni Phenom II X4.

cine10 4ghz

Il test clock to clock conferma quanto detto fino ad ora.


CINEBENCH 11.5

 

cine115 default

Nel benchmark Cinebench 11.5 l'AMD FX-6350 si posiziona in linea con le soluzioni Intel i5, ben sotto l'X6 1100T.

L'FX-4350, invece, mantiene la sua posizione in linea con le "vecchie" soluzioni X4.

cine11 4ghz

Anche nel confronto clock to clock la tendenza è la medesima.


X264 Benchmark HD 3.0

 

x264 default

Le performance dei due processori in questo caso sono decisamente più alte; l'FX-6350 risulta essere la soluzione AMD più veloce mentre l'FX-4350 è il più veloce quad-core dell'azienda di sunnyvale.

x264 4ghz

I risultati cambiano, però, se impostiamo la frequenza a 4Ghz.

L'FX-4350 scende all'ultima posizione mentre l'FX-6350 si posiziona sotto il quad-core 975BE.


HANDBRAKE

 

handbrake default

handbrake 4ghz

 

Handbrake conferma i risultati registrati fino a questo punto.


FRITZ CHESS

 

fritz default

fritz 4ghz

 

Anche in Fritz Chess il risultato non cambia ponendo le due soluzioni appena sotto le "vecchie" che si dimostrano sempre più veloci.


 

BLENDER 2.60

 

blender default

In Blender notiamo come l'FX-4350 sia più veloce della soluzione esa-core ed addirittura dell'otta-core.

blender 4ghz

A parità di frequenza notiamo come le soluzioni Vishera si equivalgano.


POV RAY 3.7

 

povray default

povray 4ghz

Come negli altri test l'FX-6350 è appena sotto le vecchie soluzioni AMD esa-core mentre l'FX-4350 sia in linea con la precedente generazione.

A parità di frequenza notiamo come la differenza di core incida sul risultato finale.


EULER 3D

 

e3d default

e3d 4ghz

Euler 3D conferma quanto detto negli altri test.

Nel clock to clock le nuove soluzioni Vishera occupano le ultime posizioni.


 

Sisoft SANDRA

 

sandra default

sandra 4ghz

Nella suite SiSoft Sandra le due CPU in esame mostrano praticamente lo stesso risultato che è al di sotto delle APU prodotte dalla stessa AMD.


OVERCLOCK

 

E' giunto il momento di overclockare le nostre due CPU in questione e lo faremo utilizzando un dissipatore a liquido AIO Antec Kühler H2O 940.

Questa operazione può essere effettuata da BIOS o dagli appositi software che i vari produttori di schede madri ci mettono a disposizione o tramite il software "AMD Overdrive".

Noi abbiamo effettuato questa operazione direttamente modificando i parametri da BIOS.

 

FX-6350 

L'ASUS Crosshair V Formula-Z è sicuramente la scheda madre adatta a questo genere di operazioni fornendo all'utente una miriade di parametri che permettono di spremere al massimo la propria CPU.

Come abbiamo detto, l'FX-6350 parte da una frequenza base di 3.9 GHz e raggiunge i 4.2 GHz in modalità Turbo Core.

Essendo una CPU con moltiplicatore sbloccato effettueremo l'overclock aumentando semplicemente il moltiplicatore e i voltaggi di alimentazione.

La CPU si comporta piuttosto bene ma per tenerla stabile alle frequenze più alte è necessario disabilitare da BIOS oltre al Turbo-Core e Cool'n Quiet, tutte le funzioni relative al risparmio energetico e, se possibile, abilitare tutte le funzioni avanzate sull'efficienza delle fasi di alimentazione.

Ecco il risultato dei nostri test.

22.5x200Mhz @ 1.416V

 

22.5x200 cine

23x200Mhz @ 1.428V

 

23x200 23x200 cine

23.5x200Mhz @ 1.428V

 

23.5x200 23.5x200 cine

24x200Mhz @ 1.440V

 

24x200

24x204Mhz @ 1.536V

 

24x204 cine

25x200Mhz @ 1.500V

 

25x200

Come potete notare dalle immagini il sistema ha raggiunto il limite massimo di 5016MHz (25x200) ma non è stato possibile chiudere neanche un benchmark.

Abbiamo quindi cercato di ottimizzare l'overclock abbassando il moltiplicatore ed aumentando il BUS di sistema; il risultato finale è stato pari a 4912.5MHz (24x204) grazie ad un voltaggio elevato pari a 1.536V.

In queste condizioni il sistema è risultato stabile.

Notiamo che abbiamo iniziato presto ad overvoltare il sistema che altrimenti non sarebbe stato stabile.

 

FX-4350

L'AMD FX-4350, invece, parte dalla già notevole frequenza di 4.2GHz per raggiungere i 4.3GHz in Turbo Mode.

Come per la soluzione esa-core, disabilitiamo tutte le protezioni e i controlli da BIOS e iniziamo ad aumentare il moltiplicatore della CPU.

22x200Mhz @ default

 

22x200

22.5x200Mhz @ default

 

22.5x200

23x200Mhz @ default

 

23x200

23.5x200Mhz @ default

 

23.5x200

24x200Mhz @ default

 

24x200

24.5x200Mhz @ 1.416V

 

24.5x200

25.5x200Mhz @ 1.524V

 

25.5x200 25.5x200validator

5117.19MHz è un risultato migliore di quello registrato dall'FX-6350;  le performance non risultano essere comunque strabilianti ma siamo passati da 3.62 punti al Cinebench @ default a 4.37 @ 5117.24MHz.

Per essere pignoli e cercare di aumentare ancora leggermente le performance del nostro sistema abbiamo ottimizzato l'overclock salendo di bus e abbassando il moltiplicatore.

24.5x204Mhz @ 1.476V

 

24.5x204

24.5x208Mhz @ 1.524V

 

24.5x208

Siamo dunque riusciti a raggiungere i 5113MHz aumentando il BUS di sistema a 208MHz e tenendo il moltiplicatore a 24.5x.

Il voltaggio è pari a 1.524V, il medesimo utilizzato  @25.5x200 ed il risultato del Cinebench11 è aumentato a 4.38 punti.

Risultato ancora più elevato, pari a 4.40 è stato raggiunto aumentando la velocità della RAM @963x2MHz con CPU 22.5x200 1.548V.

cine 200x25.5

L'AMD FX-4350 si è comportato meglio in overclock del fratello maggiore costringendo l'utente ad aumentare il voltaggio sulla CPU a frequenze più alte.

Per avere una stabilità del sistema bisogna disabilitare molti controlli e agire pesantemente sul BIOS, ma una volta effettuata questa operazione, le due CPU regalano buone performance in overclock e ottima elasticità in frequenza.


CONSUMI

 

I test relativi ai consumi sono stati effettuati utilizzando il medesimo sistema per entrambe le CPU, in condizione di IDLE e sotto stress, portando il carico dei processori al 100%

consumi

Nonostante entrambe le CPU abbiamo la stessa architettura e lo stesso TDP Massimo abbiamo notato una differenza piuttosto marcata nei consumi, dove l'FX-6350 risulta essere più oneroso in quanto a energia, portando i consumi dell'intero sistema a 197W in Full Load rispetto ai 157W dell'FX-4350.

 


CONCLUSIONI

 


AMD FX-6350

argento

Prestazioni 4 stelle - copia
 Efficienza     3,5 stelle - copia
 Overclock     4,5 stelle - copia
 Prezzo      5 stelle - copia 2
 Complessivo  4 stelle - copia

 

AMD FX-4350

argento overclock

Prestazioni 4 stelle - copia 2
Efficienza  4 stelle - copia
Overclock     5 stelle - copia 2
Prezzo      5 stelle - copia 2
Complessivo  4 stelle - copia

  

AMD ha deciso di inserire sul mercato due nuove soluzioni facenti parte della famiglia Vishera, aventi architettura Piledriver, rinnovandone però frequenze, consumi e Cache L3.

Dai test effettuati e dai risultati emessi possiamo certamente constatare che le performance di queste due soluzioni sono del tutto in linea con quanto misurato precedentemente dalle precedenti CPU Vishera.

L'AMD FX-6350 risulta essere il secondo processore esa-core marchiato AMD; infatti notiamo che il buon "vecchio" AMD Phenom II X6 1100T tiene ancora saldo il primo scalino della classifica.

Per quanto riguarda l'FX-4350, invece, notiamo che si allinea alle prestazioni dei quad core proposti dall'azienda di Sunnyvale, dalle vecchie soluzioni Phenom II X4 alle APU A10, siano esse Trinity o Richland.

L'aspetto che senza ombra di dubbio risulta più interessante è il margine e la propensione all'overclock.

Abbiamo notato come, con un adeguato sistema di dissipazione, entrambe le CPU arrivino ai 5GHz facendo aumentare le proprie performance.

I consumi in tal caso risultano essere sicuramente elevati e il sistema utilizzato è "drastico" in quanto necessita di un'azione decisa sul BIOS atta a disabilitare qualsiasi controllo sui consumi e sulle frequenze per salvaguardare la stabilità del sistema.

L'aspetto risulta  molto interessante, però, per chi volesse utilizzare queste performance solo in determinati momenti, siano essi legati al gaming o ad un encoding video per esempio.

In tal caso i tempi di utilizzo non sono estremamente lunghi incidendo in maniera ininfluente sulla bolletta della luce.

Le performance non sono da brivido ma se pensiamo a quanto visto in relazione al prezzo forse le nostre idee cambieranno.

L'AMD FX-6350 è disponibile online a partire da 116€ mentre per l'FX-4350 scendiamo a circa 105€!!

Se pensiamo che quello è il prezzo indicativo di un Intel i3-3220 forse ci rendiamo conto della convenienza di queste CPU rapportata alle performance registrate. Se da una parte Intel rimane ancora avvantaggiata in molti benchmark (abbiamo visto un i5 3317U da 17W di TDP sorpassare abbondantemente la CPU desktop FX-4350), dall’altra AMD riesce a regalare alcune soddisfazioni all’utente, permettendogli l’overclock su una fascia di prezzo in cui Intel l’ha impedito da diverso tempo.

In conclusione se cercate una CPU per un sistema che abbia buone performance ma dai costi contenuti e se non disdegnate l'overclock allora l'FX-6350 o l'FX-4350 potrebbero inserirsi perfettamente nel Socket AM3+ della vostra mainboard!

 

Pro

  • Prezzo
  • Overclock

Contro

  • Performance non ai livelli di Intel

Ringraziamo AMD ed ASUS per il sample fornitici.

Angelo Ciardiello