Tags: overclockreviewrecensionesk hynixKLEVV Genuine KM3G4GX2C.KLEVVKLEVV Genuineessencore limited

KLEVV-Genuine-16Seppur il mercato delle memorie DDR4 sia in rapida ascesa grazie all’abbassamento dei prezzi e all’introduzione di nuove piattaforme che le supportano (pensiamo all’imminente uscita di Skylake), nel panorama delle memorie DDR3, in primis, sembrano esserci ancora dei mutamenti che stanno portando un nuovo brand a segnare un nuovo capitolo nel mercato dei moduli DRAM. Oggi siamo dunque orgogliosi e molto emozionati nel presentarvi in esclusiva italiana la collaborazione con il neonato brand KLEVV, che ha fatto capolino con le sue spettacolari memorie al Computex 2015 di Taipei. Oggi a voi utenti, lettori e followers di Xtremehardware.com presentiamo dunque la recensione del primo di tanti Kit del brand cinese. In particolare, testeremo il modello KLEVV Genuine nel kit da 2x4GB e siglatoIM34GU48C16-999HMG. Non ci dilunghiamo troppo e procediamo subito con la recensione.

 

 

 

 

klevv logo

 

Andiamo a scoprire ora cosa si cela dietro questo nuovo brand. KLEVV non è un brand a sé ma fa parte di ESSENCORE Limited, azienda che a sua volta è una sussidiaria del più corposo ed economicamente forte gruppo SK C&C che di fatto è una holding di SK Group, il colosso sudcoreano detentore di numerose sussidiarie e holdings tra cui SK Hynix, famosa per la produzione di chip DRAM e numero due al mondo in questo settore. SK Group è un colosso quotato in borsa con utili netti di oltre 500mln.

 

ESSENCORE e a sua volta KLEVV sono dunque sotto l’ala di un gruppo aziendale che annovera tra i suoi gruppi le maggiori aziende esperte in telecomunicazioni, produzione di memorie e molto altro. KLEVV comunque rimane un’azienda ed entità distinta il cui unico obiettivo è quello di progettare e realizzare prodotti destinati ad un utenza esigente e che cerca le massime prestazioni. Il focus di KLEVV potrebbe essere riassunto in questa frase “All KLEVV Products are Engineered for enthusiasts who know that the best things in life are complicated.”

Con l’immagine a seguire possiamo meglio comprendere come se ESSENCORE è il produttore e fornitore di moduli DRAM oltre che centro di ricerca e studi, KLEVV risulta la ‘’facciata’’ volta all’utente finale con cui questa azienda si prefissa appunto l’obiettivo di fornire prodotti di un certo livello prestazionale e qualitativo.

 

schema business

 

Per finire vi mostriamo alcuni dati riguardanti ESSENCORE riportati in questo ulteriore schema.

 

schema azienda

 


KLEVV Roadmap e Prodotti

Ora dopo aver illustrato la tipologia di azienda vi mostriamo la Roadmap prefissata da KLEVV per tutto il 2015 e per gli anni a seguire. Come visto KLEVV è un’azienda nata solo lo scorso anno ma che ha già in commercio diversi Kit di RAM, che vedremo a breve. Inoltre nell’immagine della Roadmap notiamo come siano in cantiere la produzione e commercializzazione di SSD e microSD.

 

roadmap

 

Notiamo dalla Roadmap come già nell’anno della nascita del brand (2014) fossero già stati sviluppati ed introdotti i moduli RAM che sono stati presentati ufficialmente solo nel 2015 al Computex di Taipei. A seguire la Roadmap ci mostra come KLEVV abbia pensato non solo ai classici moduli RAM, al momento quattro modelli DDR3 e due modelli DDR4, ma anche ad altri prodotti come Pen Drive USB 2.0 / OTG 2.0 con lettore biometrici di impronte, microSD ed SSD. KLEVV dunque ha le idee chiare sulla strada da percorrere e sembra che abbia tutte le carte in regola per proseguire spedita in questa ‘’avventura’’.

Ora, prima di passare ad una breve analisi dei prodotti e delle relative caratteristiche riportiamo brevemente le immagini dei prossimi prodotti by KLEVV. Come possiamo notare sono in cantiere microSD HC con capacità minima di 8GB e massima di ben 64GB.

 

microSD

 

O ancora gli SSD dal design elegante e minimale con chassis in alluminio. Anche per gli SSD sono previsti, come da Roadmap, diverse capacità che vanno da 128GB fino a 1TB per gli utenti più esigenti in termini di prestazioni e spazio di archiviazione.

 

ssd

 

Passando ora ai moduli RAM DDR3 KLEVV ha al momento attuale diversi modelli che sono:

  • KLEVV Genuine (Kit oggi in test)
  • KLEVV Urbane
  • KLEVV Neo

 

KLEVV Genuine1  KLEVV Urban  KLEVV Neo

 

L’unico modello DDR4 ad alte prestazioni invece è:

KLEVV CRAS

 

KLEVV Cras

 

Infine per coloro che cercano moduli DDR3 Low Voltage ha pensato anche ad una serie base che potremo semplicemente chiamare:

  • KLEVV DDR3/DDR4

 

KLEVV DDR3 DDR4 

 

Non manca a catalogo di KLEVV anche una Pen Drive USB 2.0/OTG 2.0 con lettore biometrico di impronte per avere i propri dati sempre al sicuro

 

KLEVV PenDrive Fingerprint

 

Possiamo passare ora alle specifiche del Kit oggi da noi testato.

 


Specifiche Tecniche

Riportiamo quelle che sono le informazioni pubblicate dal produttore sul modello oggetto di questa recensione:

 

specifiche

 

Anche KLEVV come ogni altro brand che si rispetti ha a catalogo per ogni modello di RAM diverse frequenze e timings oltre che voltaggi. Si parte dal modello base da 1600MHz (oggetto della recensione) fino ad arrivare alla frequenza massima per le KLEVV Genuine di 3200MHz. I tagli sono standard e vanno dal comune Kit da 8GB fino ad arrivare al Kit da ben 32GB. Con tutti questi modelli per la serie Genuine sarà difficile non trovare quello adatto ai propri scopi. Il Kit da noi recensito è siglato IM34GU48C16-999HMG e si compone di 2 moduli con capacità di 4GB ciascuno per un totale di 8GB ed una frequenza operativa di 1600MHz.

 

cpu-z

 

Nelle due schermate di CPU-Z possiamo notare i CAS Latency preimpostati di fabbrica nel chip SPD e il profilo XMP operante a 1600 MHz.

 


Confezione e Bundle

Le KLEVV Genuine ci giungeranno in una confezione di cartone di medio spessore e dalla colorazione full black che renderanno elegante già ad una prima occhiata il prodotto ed il relativo packaging. Sulla confezione e tutto intorno ad essa sono stampate le diverse informazioni, alcune immagini illustrative ed il modello nonché la capacità. Confezione minimale ma elegante che trasmette subito la cura per il prodotto imposto da KLEVV stessa.

 

KLEVV-Genuine-1  KLEVV-Genuine-2  KLEVV-Genuine-4  KLEVV-Genuine-5  KLEVV-Genuine-6  KLEVV-Genuine-9

 

Avremo inoltre la possibilità di osservare già il prodotto all’interno tramite una comoda apertura verso l’alto.

 

KLEVV-Genuine-3

 

Non mancano due sigilli di sicurezza ai lati della confezione per preservarne il contenuto.

 

KLEVV-Genuine-7  KLEVV-Genuine-8

 


Nel dettaglio

Rimossi i sigilli potremo estrarre i due moduli di memoria DDR3 ospitati in una sagoma di gomma ed ospitati ciascuno in un blister di plastica a rendere la protezione da urti o danni accidentali completa.

 

KLEVV-Genuine-10  KLEVV-Genuine-11

 

Per la serie Genuine come pure per le altre serie non è previsto nessun bundle.

Estratti dunque i due moduli di RAM dai relativi blister possiamo ammirarli in tutto il loro splendore. La serie Genuine di KLEVV forse risulta la più elegante tra tutti i modelli disponibili grazie ad una colorazione nera e ad un PCB che riprende lo stesso colore degli heatsink. Questi ultimi sono composti da una struttura completamente in alluminio che contrasta alla perfezione con la superficie spazzolata degli inserti di colore nero ai lati della stessa. Il contrasto è aumentato anche dal logo KLEVV in rilievo su tale superficie. La cura per i dettagli e l’eleganza finale di questi moduli è ai massimi livelli. KLEVV rispetta in pieno quanto promesso già solo guardando questi moduli da vicino. Le dimensioni dei moduli della serie Genuine sono di 133 x 55 x 8mm quindi rientrano facilmente nella cosiddetta categoria di RAM High-Profile.

 

KLEVV-Genuine-12  KLEVV-Genuine-13  KLEVV-Genuine-14  KLEVV-Genuine-15

 

Passando ad analizzare più nel dettaglio i moduli, troviamo il logo KLEVV in rilievo con una superficie quasi a specchio nella parte sinistra mentre spostandoci in quella di destra troviamo la scritta della serie Genuine con il relativo motto “Creative Evolution”.

 

KLEVV-Genuine-16  KLEVV-Genuine-17

 

Nel retro dei moduli invece troviamo un adesivo riportante il modello esatto dei moduli con relativi timings, frequenza, capacità e voltaggio. In questo caso avremo la sigla IM34GU48C16-999HMG, frequenza di 1600MHz, timings di CL9-9-9, capacità del singolo modulo di 4GB e voltaggio di 1,5V.

 

KLEVV-Genuine-22

 

Abbiamo già detto come questi moduli siano di un eleganza sopraffina, ma KLEVV non si è accontentata delle sopracitate caratteristiche. La struttura in alluminio di ciascuno modulo si compone infatti anche di una barra a LED bianco che copre l’intera lunghezza dei moduli. Quando il sistema sarà in funzione, tale illuminazione renderà i moduli ancora più eleganti ed aggressivi.

 

KLEVV-Genuine-18

 

Il look aggressivo è dato anche da una superficie sagomata all’occorrenza, che crea dei piccoli trapezi da cui verrà irradiata la luce del LED di colore bianco posto all’interno di tale struttura.

 

KLEVV-Genuine-20  KLEVV-Genuine-21

 

Ecco come si presentano le KLEVV Genuine in tutta la loro eleganza.

 

KLEVV-Genuine-19

 

Procediamo ora adinserire i moduli di RAM DDR3 sulla nostra mainboard ASUS Maximus VII Gene per vedere come rendono una volta installati.

 

KLEVV-Genuine-23  KLEVV-Genuine-24  KLEVV-Genuine-25  KLEVV-Genuine-26  KLEVV-Genuine-27

 

A seguire, vi mostriamo le KLEVV Genuine di notte in tutto il loro splendore una volta messo in funzione il sistema.

 

KLEVV-Genuine-28  KLEVV-Genuine-29  KLEVV-Genuine-30  KLEVV-Genuine-31

 

KLEVV ha fatto un lavoro eccellente nella realizzazione delle Genuine, sia per la cura estetica, sia per la qualità dei moduli.

 


Sistema di prova e metodologia di test

Abbiamo effettuato i nostri test con una piattaforma Intel LGA 1150, con CPU dotata di architettura Haswell. Nel dettaglio:

 

sistema

 

Ricordiamo che queste memorie hanno un Vdimm a default di 1,5V per la frequenza di 1600Mhz selezionando il profilo XMP.  Sulle CPU di architettura Ivy Bridge così come Haswell è consigliato mantenersi massimo al Vdimm di 1,5V+5%, ovvero circa 1,57V, per evitare nel tempo di danneggiare il memory controller ma con il voltaggio limite di 1.65V certificato XMP dalla stessa Intel non ci saranno problemi.

 

Vi ricordiamo inoltre cosa si intende per timing di accesso, i cui valori si possono impostare dal BIOS della scheda madre:

  • CasLatency Time (TCL): durante un’operazione di lettura, rappresenta l'intervallo di tempo tra l'istante in cui il comando di lettura giunge ad una certa cella di memoria e quello in cui inizia il trasferimento dei dati. La denominazione è dovuta al fatto che, per individuare la cella di memoria, l'indirizzo di colonna viene selezionato sempre per ultimo (tramite il segnale Cas), successivamente a quello di riga.
  • Ras to Cas Delay Time (TRCD): costituisce l'intervallo di tempo che passa tra l'attivazione della riga e della colonna che identificano la cella di memoria in cui si vuole leggere o scrivere il dato, cioè il ritardo del segnale Cas rispetto al segnale Ras.
  • Ras Precharge Time (TRAS): rappresenta il periodo di tempo in cui una certa riga è attiva, prima che giunga il segnale precharge.
  • RowPrecharge Timing (TRP): questo settaggio BIOS specifica il minimo ammontare di tempo tra due successive attivazioni allo stesso modulo DDR. Minore è l'intervallo, più velocemente il prossimo banco di memoria può essere attivato in fase di lettura o scrittura.

 

A seguire la lista di software utilizzati:

  • 3D Mark 13 Fire Strike
  • Aida64
  • WinRAR
  • Cinebench R15
  • wPrime
  • MaxxMEM 2

 


Test Sintetici

 

3Dmark 13

Versione più recente (2013) nonché il punto di riferimento dei test grafici in ambito DirectX 11 è prodotto dalla Futuremark per misurare le prestazioni del comparto hardware grafico. Include 3 diversi benchmark (IceStorm, CloudGate e FireStrike) progettati per una tipologia specifica di hardware, dagli smartphone alle potenti schede grafiche di ultima generazione. La versione utilizzata FireStrike, compatibile solo con il sistema operativo Windows, fa un uso non intensivo delle librerie grafiche Microsoft DirectX 11.1 ed effettua calcoli sia di tipo grafico che della fisica degli oggetti e misto. Al termine restituisce una media dei valori ottenuti sui singoli test che andranno a contribuire sul valore finale. Più alto è questo valore più performante è il sistema utilizzato.

 

3dmark

 

Aida64

Aida64 è un software prodotto dalla FinalWire che consente di monitorare il sistema fornendoci informazioni dettagliate sulla componentistica hardware. Il software comprende al suo interno un utility di bench in grado di testare la memoria e i vari stadi di cache presenti all’interno del processore. I valori restituiti da entrambe le versioni si sono dimostrati abbastanza reali e veritieri e rispecchiano la tendenza crescente proporzionale alla frequenza di lavoro del kit, per cui il tool beneficia della maggiore frequenza di lavoro delle RAM.

 

aida64-1

 

aida64-2

 

MaxxMEM

Come Aida64, MaxxMEM è un software che misura il throughput ossia la larghezza di banda del sottosistema CPU / RAM restituendone i valori che poi abbiamo immesso nel grafico.

 

maxxmem-1

 

 

maxxmem-2

 


Test compressione dati e multimedia

 

WinRAR

WinRAR, famoso software di compressione e decompressione di archivi di dati. Al suo interno è presente una utility di benchmark che comprime un file standard atto a tale scopo; il software provvede a restituire il valore di compressione espresso in KB/s. Il grafico rispecchia la tendenza del software a beneficiare maggiormente della frequenza di lavoro delle memorie.

 

winrar

 

Cinebench R15

Software prodotto dalla Maxon nell’ultima versione, permette tramite l’elaborazione di immagini e di contenuti tridimensionali di testare le performance della CPU. Il test della CPU è stato eseguito utilizzando un core singolo oppure tutti i core presenti all’interno del processore. Quest’ultima release utilizza il motore di rendering Cinema 4D. Come si evince dal grafico, i valori alle varie frequenze sono pressoché identici.

 

cinebenchR15

 

wPrime

wPrime è un benchmark multi-threaded in versione freeware che permette di testare il sistema, ed in particolare la cpu, ad eseguire il calcolo della radice quadrata di una enorme quantità di numeri (fino a 32 miliardi) con un algoritmo basata sulla programmazione multithread. wPrime può essere eseguito in modalità 32M (performance test) o 1024M (stability test), a seconda del numero di thread configurati per l'esecuzione dei calcoli. I valori ottenuti possono essere salvati e condisivisi on line. Inoltre la compatibilità e l'identificazione alla piattaforma ed hardware sono assicurate dall'integrazione del codice del conosciuto CPU-Z.

 

wprime

 


Overclock

La pratica dell’overclock al giorno d’oggi conta migliaia di utenti. In sostanza per dare una definizione semplice al concetto, è la pratica con cui si spingono i componenti di un computer come ad esempio CPU, RAM, VGA ad operare ad una frequenza maggiore al fine di ottenere un beneficio tangibile in termini di denaro (in quanto si riesce ad eguagliare modelli di gamma superiore spendendo meno) e prestazionale (in termini di tempi di risposta inferiori di tutto il sistema). Non sempre questa pratica è possibile in quanto bisogna fare i conti in primo luogo con il problema della dissipazione del calore, ed in secondo luogo non tutti i componenti sono predisposti per questa pratica. Questo sia per un discorso qualitativo (e quindi di purezza dei chip) che di veri e propri blocchi a livello hardware (ossia sui moltiplicatori come per il caso dei processori Intel di fascia non Extreme). In questo caso restando sul concetto di RAM, la barriera su cui ci si scontra è solo un problema di qualità dei chip di memoria installati sul modulo. Per misurare quindi il potenziale di overclock delle KLEVV Genuine, ossia la capacità delle memorie di operare ad una frequenza maggiore di quella per cui sono state progettate (in questo caso 1600 MHz), abbiamo incrementato moderatamente la frequenza del processore fino a 4500MHz oltre quella di default che trattandosi di un Intel Core i7-4670K, è di 3400MHz (3800MHz in modalità Turbo). Per i test abbiamo utilizzato il noto tool SuperPI, utilizzato anche in ambito competitivo e di benchmark sul noto portale Hwbot.org.

Questo tool sollecita il processore nel calcolo del PiGrego consentendo di calcolare fino a 32 milioni di decimali (Super PI 32M). Logicamente più è esoso il calcolo, più lo stadio CPU-RAM viene sollecitato. Questi i risultati raggiunti:

 

KLEVV Genuine 8GB 2933MHz 12-14-14-16 2T

 

overclock 2933MHz

 

KLEVV Genuine 8GB 2933MHz 12-14-14-16 1T

 

overclock 2933MHz 1T 

 

Abbiamo raggiunto l’incredibile frequenza di 2933MHz ad 1,7V che per un “semplice” Kit da 1600MHz è un risultato senza dubbio ragguardevole. Non abbiamo molte parole da spendere sui valori ottenuti se non essere piacevolmente sorpresi e soddisfatti. Sono pochi i Kit in commercio a garantire queste prestazioni ma a quanto pare KLEVV è e sarà a tutti gli effetti una garanzia in questo settore. Abbiamo provato a giocare anche con il Command Rate che siamo riusciti a portare a 1T da 2T ma per quanto riguarda i timings anche se siamo riusciti ad abbassare qualcosa come 11-13-13-32 non siamo riusciti ad essere stabili in tutti i test.

 


Conclusioni

 

Oro-HD new  design  overclock

 

Prestazioni 5 stelle Prestazioni valide a diverse frequenze.
Overclock 5 stelle Da un semplice Kit da 1600MHz abbiamo raggiunto l’incredibile frequenza di 2933MHz che non è affatto male, anzi. 
Estetica  5 stelle Design elegante ma aggressivo merito della barra a LED bianco.
Materiali 5 stelle Heatsink in alluminio. Particolari e cura elevati.
Prezzo 4 stelle Il prezzo del Kit KM3G4GX2C da noi recensito è di circa 105€, un prezzo elevato per un kit 2xGB certificato per operare a 1600 MHz, ma giustificato dalla qualità e dall’overclock ottenibile. 
Complessivo 5 stelle  

 

 

KLEVV is the Way, così vorremmo terminare la nostra recensione. Non servono molte parole per descrivere l’incredibile cura, qualità e prestazioni di questi prodotti ed in particolar modo di questo Kit. Abbiamo visto sin dall’introduzione come la neonata KLEVV sia supportata in realtà da una solida ed affidabile rete aziendale. Il know how è garantito ed è ai massimi livelli e lo abbiamo riscontrato perfettamente in questo Kit recensito oggi. Le KLEVV Genuine hanno dimostrato come siano necessari anni di ricerca e sviluppo, per riuscire ad innovare e a proporre un prodotto che realmente possa rispecchiare la parola “Extreme Performance”. Oggi il nostro Kit di KLEVV Genuine ha dimostrato e confermato quanto detto e quanto prefissato come focus aziendale. Nel nostro caso un “semplice” Kit ha dimostrato come sia facile ottenere prestazioni estreme partendo da una base in frequenza di 1600MHz per arrivare fino alla soglia dei circa 3000MHz con pochi passaggi. Nel dettaglio dai 1600MHz di frequenza a default abbiamo raggiunto i 2933MHz con un voltaggio di 1,7V garantendoci un boost prestazionale di tutto rispetto. Le KLEVV Genuine KM3G4GX2C hanno un prezzo di circa 105€, senza dubbio più elevato di altri kit da 1600 MHz (anche con LED integrati) ma giustificato dalla qualità premium di questo kit.

 

Pro

  • Garanzia a vita
  • Qualità dei materiali
  • Look Aggressivo
  • Overclock

 

Contro

  • nessuno

 

Si ringrazia KLEVV per il sample fornitoci.

Tommaso Mele